Archivio degli autori admin

Sogni.

Ospite, i sogni sono vani, inspiegabili:

non tutti si avverano, purtroppo, per gli uomini.

Due son le porte dei sogni inconsistenti:

una ha battenti di corno, l’altra d’avorio.

Quelli che vengono fuori dal candido avorio, avvolgono d’inganni la mente, parole vane portando; quelli invece che escon fuori dal lucido corno, verità li corona, se un mortale li vede.

(Omero)

Sogni.

Il bacio

Ti manderò un bacio con il vento
e so che lo sentirai,
ti volterai senza vedermi ma io sarò li
Siamo fatti della stessa materia
di cui sono fatti i sogni
Vorrei essere una nuvola bianca
in un cielo infinito
per seguirti ovunque e amarti ogni istante

Se sei un sogno non svegliarmi
Vorrei vivere nel tuo respiro
Mentre ti guardo muoio per te
Il tuo sogno sarà di sognare me

Ti amo perché ti vedo riflessa
in tutto quello che c’è di bello

Dimmi dove sei stanotte
ancora nei miei sogni?
Ho sentito una carezza sul viso
arrivare fino al cuore
Vorrei arrivare fino al cielo
e con i raggi del sole scriverti ti amo

Vorrei che il vento soffiasse ogni giorno
tra i tuoi capelli,
per poter sentire anche da lontano
il tuo profumo!

Vorrei fare con te quello
che la primavera fa con i ciliegi.

Pablo Neruda

Diciassette e porto fortuna.

Il numero diciassette per tanti è un numero da evitare, “porta disgrazia”, ecco cosa dicono o pensano in molti ed è uso e consuetudine, evitare di sposarsi il diciassette, evitare di volare il diciassette e poi il massimo avviene il venerdì diciassette, da tanti evitato, si arriva alle volte, nei casi più gravi di superstizione, a non uscire di casa (per paura di cosa…non si sa!!), per me invece, il diciassette è stato sempre un numero fortunato.

Ecco!!

Con l’ultimo nato:

“Il volo del cormorano”

 i miei “romanzi spontanei sgrammaticati”  sono diventati diciassette e non penso di fermarmi ancora!

Ma per continuare ho bisogno, sopratutto, del vostro sostegno e del vostro passaparola per farmi conoscere.

Non sono uno scrittore ma un sognatore narrante e questi sono i miei sogni riportati sotto forma di E-Book.

Il loro costo? Irrisorio!

Solo 9.90 euro, il costo di un aperitivo al bar per una persona, in cambio, tanta emozione, tanta avventura, amore e passione e la possibilità di leggerlo su qualsiasi supporto informatico, quando volete e dove volete!

Per contatti e/o informazioni

www.isognidiaraldo.it

o la pagina del social

www.facebook.com/groups/105295520095369/

Prossimamente ci saranno altre novità.

Grazie.

Gennaro Caparco

Sogni.

Non perdere mai la speranza nell’inseguire i tuoi Sogni,
perché c’e’ un’unica creatura che può fermarti,
e quella creatura sei tu.
Non smettere mai di credere in te stessa e nei tuoi sogni.
Non smettere mai di cercare,
tu realizzerai sempre ogni cosa ti metterai in testa.

L’unico responsabile del tuo successo
o del tuo fallimento sei tu, ricordalo…
ogni pensiero o idea pronunciata a voce alta viaggia nel vento,
la voce corre nell’aria, cambiandone il corso.
Se sei brava da udire abbastanza,
tu potrai ascoltare l’eco di saggezze
e conoscenze lontane nel tempo e nello spazio.
Tutto il sapere del mondo e’ a disposizione di chiunque sia disposto
a credere e a voler ascoltare.

La libertà e’ una scelta che soltanto tu puoi fare:
tu sei legata soltanto dalle catene delle tue paure.
Non e’ mai una vera tragedia provare e fallire,
perché prima o poi si impara, la tragedia e’
non provarci nemmeno per paura di fallire.

Mentre noi possiamo orientare
le nostre mosse verso un obiettivo comune,
ognuno di noi deve trovare la sua strada,
perché le risposte non possono essere trovate
seguendo le orme di un’altra persona….
Se tu puoi compiere grandi cose quando gli altri credono in te,
immagina ciò che puoi raggiungere
quando sei tu a credere in te stessa.

Peter O’Connor, da “Ali sull’oceano”

Sogni.

Io non ho bisogno di denaro
ho bisogno di sentimenti
di parole
di parole scelte sapientemente
di fiori detti pensieri
di rose dette presenze
di sogni che abitino gli alberi
di canzoni che facciano danzare le statue
di stelle che mormorino
all’orecchio degli amanti.
Ho bisogno di poesia
questa magia che brucia
la pesantezza delle parole
che risveglia le emozioni e dà colori nuovi.

Alda Merini

Riflessioni: A chi giova?

Torino 26 aprile 2019

Questo lungo periodo in terra sabauda, mi è stata di insegnamento per tante cose, sarebbe una fortuna se tutti potessero vivere un periodo in realtà diverse, con altri usi e costumi, per poter conoscere, apprezzare e … perché no?!?…anche criticare, ma stavolta a ragion veduta.

Oggi, invece, non è così, purtroppo!

Più di una volta, non lo nascondo, sono stato sul punto di scattare con risposte velenose  a chi sul tram o sull’autobus o per strada, parlava “a schiovere” sulle nostre realtà meridionali.

Ma poi ho capito!

Si parla tanto di Unità Nazionale, ma nessuno “lavora” per renderla tale, quindi sorge spontanea la domanda: a chi giova “coltivare” i preconcetti  che fanno la differenza tra Nord e Sud ?

Nel  mondo dell’informazione e della “politica “ si sprecano  le notizie  e gli stereotipi negativi sul Sud: lo scippo, la mafia, la n’drangheta, la gelosia, l’ammazzatina, gli spari tra bande giovanili , i bamboccioni e così via .

Di contro si mettono in evidenza le capacità e le abitudini lavorative del Nord, l’efficienza dei mezzi pubblici, i centri di aggregazione …

E’ raro che si parli di una buona sanità, di una buona scuola, di esempi di civiltà, di abnegazione che SONO OVUNQUE ,al Nord come al Sud, perchè…non fanno notizia!!!!

Il degrado morale e materiale,le “sacche” di criminalità, i problemi di alcol, di droga non hanno “ residenza” ;far conoscere il bene e il male di ogni zona del nostro territorio significherebbe  poter avere un’informazione corretta che favorisca un  processo di integrazione e , perché no , di “affratellamento”, che con il tempo potrebbe realmente aiutare tutti a sentirsi parte di un’Italia unita .

Un sogno che potrebbe diventare realtà!

A questo  dovrebbe contribuire la politica dando incentivi e mezzi  per uno scambio onesto di informazioni, al di là delle divisioni partitiche che “sguazzano” nel creare  e fomentare  fratture … ma forse dimentico il detto: “Dividi et impera!”.

Gennaro Caparco

Sogni.

„I sogni diventano veri, se solo li desideriamo con abbastanza forza. Puoi avere ogni cosa nella vita se sei disposto a sacrificare ogni altra cosa per averla.“ —

James Matthew Barrie scrittore scozzese 1860 – 1937

Auguri di Buona Pasqua da Araldo – Il narratore di sogni.

Auguri di una Buona Pasqua 2019.

Desidero ringraziare tutte le persone che quotidianamente visualizzano o condividono i miei post sulla piattaforma del nostro Social Network:

Facebook

https://www.facebook.com/groups/105295520095369/

Ringrazio coloro che hanno acquistato i miei EBook; la mia, come ben si comprende, non è un’operazione commerciale, ma è la volontà di farvi emozionare con i miei racconti, frutto dei miei sogni e del desiderio di continuare a sognare!

Ho ancora “sogni” da farvi conoscere e spero che la vendita dei miei EBook possano consentirmi di registrare il secondo Audiolibro dal titolo“ Se devi sognare, esagera!”, tre racconti che formano un solo “romanzo”!

Il primo Audiolibro, autoprodotto e registrato, è già disponibile sul mio sito ed è presente anche come EBook:

www.isognidiaraldo.it

“Il rumore del silenzio”

http://ebook.simpliweb.it/audiolibri/

Non è facile mettersi in gioco alla mia età, ma la mia è stata una” spontanea necessità”; rileggo spesso i miei “romanzi spontanei sgrammaticati” e posso assicurarvi che mi emoziono sempre così come mi emoziona sapere di persone che li hanno già letti e ne sono rimasti piacevolmente coinvolti!

Auguri per una Santa Pasqua da un “narratore di sogni”, vi auguro ogni bene e sono certo che con il vostro aiuto potrò continuare a sognare!

Un abbraccio!

Araldo Gennaro Caparco

Classe 1952

 

 

Pianto della Madonna – Venerdì Santo 2019

Pianto della Madonna

 O figlio, figlio, figlio,
figlio, amoroso giglio,
o figlio, chi dà consiglio
al cor mio angustiato?
Figlio, occhi giocondi,
figlio, che non rispondi,
figlio, l’alma t’è uscita,
figlio della smarrita.
Figlio bianco e vermiglio,
figlio senza simiglio,
figlio bianco e biondo,
figlio, volto giocondo,
figlio, perchè t’ha il mondo,
figlio, così spezzato?
Figlio, dolce e piacente,
figlio della dolente,
figlio, che ti ha la gente
malamente trattato!
di Jacopone da Todi

Sogni.

“C’è molta gente che crede ai sogni profetici, perché a volte il futuro si realizza come il desiderio lo ha costruito nel sogno. In questo non c’è nulla di strano, tanto più che la credulità del sognatore trascura volentieri le considerevoli differenze che esistono tra il sogno e la sua realizzazione.“

Sigmund Freud

(Data di nascita: 6. Maggio 1856 Data di morte: 23. Settembre 1939 Sigismund Schlomo Freud, noto come Sigmund Freud, è stato un neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi, una delle principali branche della psicologia.)